Sushi


Difficoltà:          Preparazione:           Cottura:

media                 1 ora  e mezza             15 minuti

Il sushi è il simbolo della cucina giapponese, un insieme di preparazioni a base di riso solitamente accompagnato da vari ingredienti quali pesce e vegetali. Amato ormai anche in Occidente, il sushi si presta a tantissime varianti e poterlo preparare anche in casa è sicuramente un modo per conoscere meglio un mondo ricco di fascino e sapori. Sappiamo già che non sarà come mangiarlo in Giappone, ma poter preparare e gustare il sushi fatto in casa riempie di soddisfazione!

Ingredienti per il riso (6 persone circa)

  • 500g di riso originario (o riso per sushi)

  • acqua q.b.

  • sale q.b. (un pizzico)

Idee per il condimento:

  • salmone affumicato o fresco (abbattuto)

  • avocado maturo (ma non troppo)

  • philadelphia

  • alga nori

  • uova di lombo

  • sesamo nero

  • salsa soia

  • rucola

  • surimi

  • maionese

  • granella di mandorle

Procedimento

Step 1

Lavare più volte il riso in una ciotola finché l’acqua non sarà più limpida (il riso rilascerà l’amido). Lasciarlo ricoperto di acqua per circa 15 minuti. Trascorso il tempo, sciacquare nuovamente il riso e metterlo in pentola ricoperto d’acqua. Cuocerlo finché non si sarà completamente asciugato (aggiungendo il sale e mescolando di tanto in tanto.

Step 2

Stendere il riso ancora caldo in una teglia formando uno strato spesso circa 4cm (eventualmente utilizzare più teglie) in modo da farlo freddare e asciugare. Una volta freddo, sarà pronto per essere trasformato in tutti i tipi di sushi che si preferiscono. In questo caso, per la realizzazione si è utilizzato il kit di SUSHI AYA; in sostituzione è possibile utilizzare la classica stuoia di bamboo o semplicemente dei contenitori plastificati che rispecchiano la forma adatta.

Consigli:

  • durante la realizzazione del sushi è bene bagnarsi le mani con un pò d’acqua in quanto il riso tenderà ad attaccarsi; inumidire anche eventuali kit plastificati e coltello

  • attenzione alla scelta del riso, è importante che venga utilizzato il riso adatto per evitare che i chicchi non si attacchino per la formazione delle varie forme

  • Per la realizzazione di hosomaki, futomaki, gunkan e altri tipi caratterizzati dalla presenza dell’alga esterna si consiglia di non bagnare il kit e di bloccare la chiusura dell’alga proprio un qualche goccia d’acqua (l’acqua renderà l’alga più sottile e facilmente appiccicosa)

  • sbizzarrirsi è la parola d’ordine: creare gli abbinamenti che ispirano di più senza preoccuparsi del risultato finale. Con un pò di esperienza andrà sempre meglio!

 

Presto tante altre ricette dettagliate!

Rating: 5.0/5. From 2 votes.
Please wait...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *